Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 gennaio 2010 1 11 /01 /gennaio /2010 21:43



S-C--01.jpg
Jean-Jacques Grandville, Siate tranquilli, ho un apprendista che non si sbaglia mai, Litografia a colori, tratta da Voyage pour l'éternité, 1830.



L'arredo della farmacia è dell'epoca. Una bilancia è posta su un grande bancone, sul pavimento un mortaio, degli scaffali sui quali sono posti i boccali e davanti ad essi il farmacista mentre sta riempiendo un flacone. Una coppia di clienti, accompagnata da un bambino, aspetta diligentemente.

 

 

Nel retrobottega il commesso non è altri che la morte, personificata da uno scheletro vestito da apprendista con un grande grembiule, mezzemaniche e cuffia che caratterizza l'allievo in farmacia.

 

Un puro e ben riuscito esempio di umorismo nero misto a cinismo.

Condividi post

Repost 0

commenti

Presentazione

  • : Storia della scienza medico farmacologica
  • Storia della scienza medico farmacologica
  • : Storia dell'arte medica e farmacologica di tutte le culture e tempi in relazione alle conoscenze tecniche e scientifiche delle rispettive epoche.
  • Contatti

Profilo

  • Massimo
  • Sempre alla ricerca di cose nuove da amalgamare con sapienza "alchemica" al già noto, organicamente, senza giustapposizioni.
  • Sempre alla ricerca di cose nuove da amalgamare con sapienza "alchemica" al già noto, organicamente, senza giustapposizioni.

Archivi

Pagine

Link